Devo pagare il canone televisivo?

Devo pagare il canone televisivo?
“Se acquisto dei monitor per un sistema di Digital Signage, devo pagare il canone RAI?”Questa è una domanda che ti starai sicuramente ponendo se stai valutando l’installazione di una rete di monitor all’interno del tuo business, che sia un’azienda o un locale.

La risposta è “dipende”. Infatti, la normativa italiana non esclude in toto dal pagamento del canone i monitor che vengono utilizzati solo per trasmettere contenuti commerciali e promozionali non usufruendo del servizio offerto dalla RAI. Vediamo in dettaglio come funziona.

Sintonizzatore sì, sintonizzatore no

La discriminante fondamentale che distingue i monitor che sono soggetti al pagamento del canone da quelli che non lo sono è il sintonizzatore.
Infatti, è lui che permette di ricevere i programmi televisivi.
Quindi, se per il tuo sistema Digital Signage utilizzi dei monitor dotati di sintonizzatore dovrai comunque pagare il canone RAI. Il fatto che tu trasmetta solo contenuti commerciali relativi ai tuoi prodotti o servizi senza consentire la visione di programmi televisivi ha poca importanza.
sintonizzatore
Ci teniamo a fare una piccola precisazione. Secondo la normativa, il sintonizzatore comporta il pagamento del canone se è conforme ad almeno uno di una serie di standard. Quali? Quelli previsti dal sistema italiano per poter ricevere radiodiffusioni nelle bande di frequenze assegnate al PNRF ( = Piano nazionale di ripartizione delle frequenza).

 

 

La normativa: cosa ci dice la legge

Quanto scritto fino a questo punto fa riferimento alla nota prot. n.12991 del 22 febbraio 2012 che ha fornito chiarimenti in merito all’applicazione del RDL n.246/1938. Puoi trovare il documento completo qui.

Per correttezza e completezza dei contenuti di questa guida ti riportiamo di seguito una breve sintesi dei suoi punti salienti.

Il RDL n.246/1938 prevede che il canone RAI debba essere pagato:

  • se l’apparecchio è dotato di sintonizzatore radio, decodificatore e trasduttori audio/video poichè in questo caso si considera atto a ricevere radiodiffusioni.
  • se l’apparecchio è dotato di sintonizzatore radio e privo di trasduttori e decodificatori che però possono essere collegati esternamente poiché in questo caso si considera adattabile a ricevere radiodiffusioni.

Secondo tale normativa, invece, non sono soggetti al pagamento del canone RAI tutti quegli apparecchi privi di un sintonizzatore che non possono essere nè atti nè adattabili alla radiodiffusione.

Se hai letto tutta la guida, avrai sicuramente capito perchè è importante optare per dei monitor professionali LFD quando decidi di installare un sistema Digital Signage. Questi, infatti, sono senza sintonizzatore e progettati in modo tale da essere esenti dal pagamento del canone RAI. Un costo inutile da sostenere visto l’uso a cui sono destinati questi schermi. Non la trasmissione di programmi televisivi ma la promozione del tuo business.
Se abbiamo risposto ai tuoi dubbi, continua i tuoi acquisti sullo Store.
Hai trovato le informazioni che cercavi?

Continua la navigazione sullo store VisionBox

1