Digital Signage: sfatiamo i falsi miti per fare spazio all’innovazione

Nonostante siano più di 10 anni che il Digital Signage è comparso sul mercato, le preoccupazioni legate a costi, strumenti e contenuti di cui questo sistema necessita sono ancora numerose. Molto spesso però si tratta di falsi miti che è bene sfatare. Solo così potrai fare la scelta più giusta per la tua azienda o il tuo negozio.

Se sei entrato qui è perché stai pensando di installare nella tua azienda o nel tuo locale un sistema Digital Signage ma non ne sei ancora del tutto convinto.

Magari pensi che come tecnologia non sia ancora abbastanza sviluppata.

Oppure ritieni non valga la pena investire in un monitor commercial-grade e che per trasmettere video e immagini promozionali sia sufficiente un semplice televisore.

Per non parlare dei costi di gestione. Sei certo che saranno sicuramente troppo elevati.

E poi chi si occuperà della creazione dei contenuti? Bisognerà assumere (e pagare) un professionista esterno o addirittura un’agenzia di comunicazione. Un costo aggiuntivo che un locale o un negozio non può assolutamente sostenere.

Siamo felici di dirti che nessuna di queste convinzioni è fondata e se vai avanti a leggere ti spiegheremo perché.

 

Il Digital Signage è una tecnologia del domani. Non è ancora abbastanza sviluppata.

Con un valore di mercato di quasi 20 miliardi di dollari, il Digital Signage non è una tecnologia futuristica e nemmeno futuribile. È una tecnologia del nostro tempo. Lo dimostra il fatto che oggi aziende e locali di tutte le dimensioni utilizzano questa forma di comunicazione digital sia per l’advertising che per la corporate communication.

I risultati?

  • Aumento delle vendite del 25% nel caso dell’advertising
  • Incremento del 400% delle visualizzazioni dei contenuti di comunicazione interna nel caso della corporate communication

Questo successo è dato dal fatto che il Digital Signage ha una capacità di trasmettere contenuti d’impatto e di adattarsi rapidamente alle mutevoli esigenze dell’audience che sono uniche nel suo genere.

E sono proprio queste caratteristiche che consentono alle imprese che lo utilizzano di differenziarsi nel mercato in cui operano. Perchè oggi questo è ciò che chiede il mercato per avere successo: flessibilità e memorabilità.

Inoltre, questa tecnologia è matura anche dal punto di vista degli strumenti che sono stati sviluppati per esprimere le potenzialità del Digital Signage.

Stiamo parlando dei monitor ad uso commerciale che sfruttano la retroilluminazione LED così da ridurre il consumo di energia. Sia che la risoluzione sia FullHD che 4K.

 

Per risparmiare si può usare un monitor consumer-grade.

I monitor commercial-grade valgono sempre l’investimento fatto. Al contrario di un display consumer-grade progettato per funzionare al massimo 10 ore al giorno, i monitor specifici per il Digital Signage sono progettati per garantire performance ottimali anche dopo 18/24 ore di funzionamento no-stop.

Un’altra importante differenza è che i display commercial-grade permettono all’utente di gestire i permessi di chi ha accesso ai contenuti. In questo modo nessuno potrà spegnere i dispositivi o modificare i contenuti trasmessi senza autorizzazione.

Solitamente, poi, la maggior parte di loro sono dotati di un timer che ne regola automaticamente l’accensione e lo spegnimento così che tu non te ne debba più preoccupare.

Inoltre, a livello di garanzia i monitor commercial-grade sono molto più vantaggiosi. I consumer-grade possono contare sulla garanzia di massimo 1 anno mentre i quelli creati per il Digital Signage hanno fino a 6 anni di copertura.

 

Il Digital Signage costa troppo.

Al contrario. Il mercato del Digital Signage offre un’ampia gamma di soluzioni adatte a tutti i budget. Si possono scegliere schermi di dimensioni modeste o molto grandi (a seconda delle tue esigenze) e per una cifra ragionevole si possono acquistare insieme ad player e un software CMS con una soluzione chiavi in mano.

Non è più necessario l’uso di attrezzature costose (se la situazione non lo richiede) nè il coordinamento tra diversi fornitori di software e player. Infatti, sono sempre di più le aziende di Digital Signage che vendono il pacchetto completo.

Inoltre, puoi incrementare le vendite mostrando ai tuoi clienti le informazioni che li interessano realmente e i feedback di chi ha già acquistato nel tuo punto vendita aggiornandoli in tempo reale.

Nel momento in cui questi contenuti dovranno essere sostituiti, per liberarti di quelli obsoleti ti basterà un click oppure potrai semplicemente modificarli senza dover ricominciare da zero.

Un grosso risparmio di tempo ed energie rispetto alla pubblicità offline che ogni volta deve essere ricreata da capo.

 

È troppo difficile creare i contenuti.

Oggi i sistemi di Digital Signage permettono di caricare diversi tipi di contenuti. Proprio per questa ampia libertà di scelta dei formati da utilizzare, creare contenuti è diventato semplice come creare una playlist musicale o una presentazione PowerPoint.

In più, la maggior parte delle applicazioni per il Digital Signage ha preinstallati al suo interno dei template predefiniti che semplificano ulteriormente il processo. Così puoi creare contenuti d’impatto senza la necessità di assumere un designer.

Insomma, grazie all’ampio range di prezzi e sistemi tra cui scegliere, oggi anche le piccole aziende possono sfruttare questa nuova tecnologia per potenziare la loro comunicazione.

Se invece la tua preoccupazione è legata alla quantità di energia che consuma una rete di monitor possiamo tranquillizzarti dicendoti che la tecnologia ha fatto grossi passi avanti.

 

Come già sottolineato in precedenza, ormai tutti i display commercial-grade ti garantiscono costi contenuti (rispetto alle prestazioni che offrono), una grande efficienza energetica e un’elevata qualità d’immagine.

Allora, sei davvero sicuro che un sistema di Digital Signage non faccia al caso tuo?