Creare un menu board creativo ed efficace

Contenuti digital signage che funzionano

Negli ultimi anni, il Digital Signage ha contribuito a velocizzare e semplificare il processo di acquisto all’interno dei fast-food. Come? Con i menu board. Perchè questa tecnologia sia davvero efficace, però, è necessario prestare attenzione ad alcuni elementi fondamentali. Altrimenti, rischia di diventare motivo di ansia anziché agevolare la scelta del cliente.

È successo a tutti. Sei lì davanti all’operatore del fast-food ma non riesci a guardarlo negli occhi mentre parli. Non è una questione personale. Lui non ti ha fatto niente. Semplicemente, tu stai cercando di scegliere uno dei tanti menù che appaiono e scompaiono nel display collocato dietro la sua testa. E non ci stai riuscendo. Frustrante.

I menù sfrecciano davanti ai tuoi occhi alla velocità della luce. Per un nanosecondo ti mostrano la novità che eri venuto appositamente a provare per poi mostrarti di nuovo prodotti che già conosci.  E così quando il commesso ti chiede “Cosa vuole ordinare”, in preda all’ansia, tu ordini il menù di sempre. Il solito.

Se hai un fast-food, speriamo di essere riusciti a farti percepire il disagio del cliente di fronte ad un monitor dove ci sono troppe opzioni e troppe animazioni. Ma siccome sappiamo che tu non vuoi che la persona abbia un ricordo negativo della sua esperienza nel tuo punto vendita, ora ti spiegheremo come strutturare in maniera efficace un menu board. Così, l’utente potrà trovare ciò che veramente soddisfa le sue esigenze (e il suo appetito).

Ma non solo.

Vogliamo aiutarti a fare in modo che i tuoi clienti possano prendere velocemente decisioni pur essendo sicuri di quello che stanno scegliendo senza che sia la fretta a dettare le loro scelte. Questo ti consentirà anche di massimizzare velocità e semplicità dei vari processi all’interno del tuo fast-food. Dall’aggiornamento dei prezzi all’esperienza di acquisto.

Vediamo ora a quali elementi occorre prestare attenzione per creare un menuboard digitale efficace. Poi passeremo ad analizzarli nel dettaglio.

  1. Analisi e pianificazione
  2. Animazioni
  3. Colori
  4. Testi
  5. Coerenza

 

1. Analisi e pianificazione

Il primo passo da fare per far sì che i contenuti creativi siano efficaci nel tempo è pianificare una strategia. Per farlo, assicurati che tutti i tuoi collaboratori (e anche tu) abbiate ben chiari quali sono gli obiettivi che volete raggiungere attraverso l’installazione di un sistema di Digital Signage. Guarda sia il breve che il lungo periodo in modo tale da poter allineare la strategia che utilizzerai sui menu board con le altre strategie in atto nella tua azienda, come per esempio quella dei social media. In questo modo avrai la certezza di offrire all’utente una brand experience coerente indipendentemente dal canale attraverso cui interagirà con esso.

Ricorda poi che a livello strategico, il Digital Signage offre una maggiore flessibilità per quel che riguarda l’aggiornamento dei contenuti. Anzichè dover aspettare mesi per poter modificare dei prezzi o dei messaggi promozionali che si sono rivelati poco efficaci, nei menu board è possibile farlo in corso d’opera. 

Questa capacità di adattarsi rapidamente al contesto in cui è inserito è uno dei principali benefit che il digital offre. Sfruttalo. Come? Definendo obiettivi precisi ma senza la paura di fare dei cambiamenti. Il tutto monitorando settimanalmente i risultati ottenuti.

 

2. Animazioni

Elementi in movimento e video ovviamente attirano l’attenzione dei clienti di qualsiasi età. Per questa ragione, utilizzare animazioni in modo strategico contribuisce a incrementare le vendite di prodotti oppure ad attirare l’attenzione su promozioni temporanee.

Ricorda che è importante studiare attentamente come utilizzare le animazioni e mettere a punto una strategia ad hoc anche per loro. Troppi elementi in movimento su un unico monitor finiscono col sopraffare il consumatore,  confondendolo e rallentando tutto il processo di acquisto.

Chiediti sempre perchè stai utilizzando una determinata animazione. Domandati: “Questo invoglierà il cliente ad acquistare il mio prodotto?”

Anche scegliere la tipologia di animazione è una scelta altrettanto critica. Per esempio potresti decidere di mostrare lo stesso oggetto animato su tutti gli schermi oppure animare gli elementi di un solo schermo mentre il contenuto degli altri monitor rimane statico.

Una scelta azzeccata può spingere il cliente a desiderare fortemente il tuo prodotto. Come del vapore che esce da una scodella di zuppa in una fredda giornata d’inverno.

Ma invece cosa succede se le animazioni sul monitor sono troppo rapide? Succede che la lettura dei contenuti trasmessi sul monitor si trasforma in un fantastico nascondino tra utente e fast-food.

Di solito però i clienti di un fast-food non hanno voglia di giocare. Hanno fame. Vogliono poter leggere il menù senza dover aspettare che il piatto desiderato compaia per pochi secondi per poi scomparire senza avergli dato nemmeno il tempo di leggerne il nome.

Insomma, la tattica “Vedo-non vedo” non regala mai un’esperienza d’acquisto soddisfacente.

In breve: devi creare un equilibrio di contenuti e animazioni tenendo conto degli obiettivi che tu e il tuo team vi siete posti.

Come fai a trovare questo equilibrio? Testando, analizzando e monitorando.

 

3. Colori

Partiamo da un presupposto di base: “I colori influenzano il mood dei consumatori. I colori sono un potente strumento per creare un legame tra cliente, prodotto e brand”

Di conseguenza, la palette di colori che deciderai di usare nei contenuti dei tuoi menu board deve essere coerente con l’atmosfera che vuoi creare all’interno del locale e con il messaggio che il tuo brand vuole trasmettere.

Considera anche che ci sono delle associazioni colore-sensazione che sono intrinseche. Per esempio arancione, verde, rosso e giallo vengono solitamente associati a un concetto di freschezza. Utilizzandoli puoi già prevedere quale sarà il loro impatto sul messaggio che vuoi trasmettere.

Altri colori, invece, come quelli neutri e pastello, tendono a creare un ambiente elegante mentre quelli accesi e vivaci sono legati maggiormente a un’idea di fast-food.

4. Testi

Non ci riferiamo a cosa scrivere ma a come scriverlo. Ovviamente, i testi devono essere abbastanza grandi da poter essere chiaramente leggibili a distanza. Al tempo stesso, però, la dimensione deve essere proporzionata anche alla quantità di testo che andrà riprodotta sullo schermo.

Inoltre, un’attenzione particolare è richiesta nella scelta del colore del testo e dello sfondo in modo da aumentare ulteriormente la leggibilità dei contenuti.

Per esempio, un testo scuro su fondo chiaro è l’ideale per la lettura mentre testi chiari su un background scuro invitano il cliente a esplorare i vari elementi dello schermo.

5. Coerenza

Un Digital Signage d’impatto è fondamentale ma la creatività, come abbiamo già detto prima, deve dare forma a contenuti che siano in linea con il resto della brand image. Se così non fosse, il messaggio che arriverà al cliente non sarà quello che avevi previsto e di conseguenza anche gli effetti sulle vendite non saranno quelli immaginati.

Questo vuol dire che i menu board devono richiamare lo stile del locale sia interno che esterno. In questo modo, l’esperienza del cliente sarà allineata con le aspettative che si era creato ancor prima di entrare nel locale e ordinare da mangiare. Questa coerenza produrrà in lui una sensazione di benessere e fiducia che lo spingerà a ritornare.

Se le aspettative vengono deluse, il consumatore si sente tradito e questo andrà a impattare direttamente sui tassi di vendita. Per questo è fondamentale assicurarsi che i contenuti presenti nei menu board siano in linea con l’identity della tua attività, in termini di stile e di colori.

Come puoi fare? Per esempio, utilizzando nei menù la stessa palette di colori che caratterizza altri elementi del tuo locale oppure assicurandoti di usare foto e video di alta qualità. Presta attenzione ai dettagli. Luce, angolazione e inquadratura sono fondamentali perchè il piatto fotografato risulti invitante e di qualità.

 

Una scelta ecologica e d’avanguardia

In quanto azienda che aspira a essere plastic-free, ci teniamo a sottolineare che la scelta di utilizzare un sistema di Digital Signage per i tuoi menù piuttosto che la carta stampata è una scelta vincente perchè al giorno d’oggi tra le persone si sta diffondendo in maniera sempre più profonda e radicata una maggiore attenzione per l’ambiente, la sostenibilità e l’ecologia.

Proporre ai tuoi clienti dei menù digitali vuol dire dimostrarsi sensibili a questi temi ed empatici rispetto a ciò che per il consumatore è importante. Se il cliente si sente capito tende maggiormente a fidarsi del brand.

Sia ben chiaro che una scelta green non deve essere solo di facciata, con il solo scopo di attrarre più clienti. È necessario essere coerenti fino in fondo e a 360° se si decide di intraprendere questa strada.Adesso che hai tutte le dritte per creare dei menu board davvero efficaci e creativi non ti resta che metterti all’opera.